Durata: 5’
Prima esecuzione: Lucca, Auditorium del Suffragio, 31 gennaio 2016

Per comporre “Aforismi per evocare la terra” sono partito da un frammento di una composizione di Giovanni Lorenzo Gregori: “Ride e brilla il cor”. Alcune note sono state avvicinate e poi variate ed hanno costituito la base per ulteriori sviluppi.

Tutto questo processo dinamico di trasformazione ha portato, di fatto, alla nascita di un brano nuovo che ha poco in comune con quello di partenza. Il mio intento, comunque, non era quello di rendere riconoscibile il frammento di Gregori ma di interiorizzarlo e riproporlo, variato, secondo la mia sensibilità al fine di creare non una variazione del brano già esistente ma una nuova composizione.