Leggendo un libro sulla musica di John Cage, mi sono imbattuto casualmente in una poesia di Cummings, “O sweet spontaneous”, che era citata da Cage stesso. Questa poesia mi ha subito affascinato per le sue immagini. Le ho translate nei colori del coro.